Prestiti per medici ENPAM del servizio sanitario pubblico

Se lavori nella Sanità Pubblica e sei iscritto/a all'ENPAM puoi accedere ai prestiti per medici con importi agevolati. Puoi chiedere il credito scegliendo tra le soluzioni convenzionate come i finanziamenti NoiPA. In alternativa hai sempre il prestito personale e la cessione del quinto che possono fornire un ottimi contributo in termini di liquidità.

I medici del servizio sanitario pubblico possono chiedere prestiti convenzionati molto vantaggiosi. Sono dei prestiti per medici ospedalieri ma anche per dottori di famiglia, pediatri e altre figure del SSN.

La presenza di uno stipendio fisso e un contratto a tempo indeterminato con un datore di lavoro affidabile - lo Stato italiano - permette di accedere facilmente alle linee di credito più vantaggiose e interessanti. Ad esempio?

In primo luogo, chi presta servizio come medico, paramedico o infermiere negli ospedali pubblici - ma anche negli uffici ASL - può chiedere facilmente due prodotti noti: prestito personale e cessione del quinto.

In quest'ultimo caso impegni il 20% della mensilità per ripagare il prestito con una rata mensile fissa, mentre il prestito personale prevede un versamento ogni 30 giorni e un controllo in più sull'affidabilità creditizia.

Il prestito NoiPA per medici e dottori in servizio negli ospedali e nelle ASL, invece, si presenta come una doppia cessione del quinto: impegni i 2/5 dello stipendio ma puoi ottenere una liquidità superiore.

In tutti i casi parliamo di prestiti non finalizzati e interessi fissi nel tempo. Vuoi ottenere il prestito più conveniente? Noi ti aiutiamo a fare chiarezza in questo settore e a scegliere i tassi più bassi.

prestiti per medici

Ottieni il finanziamento per medici su misura

Chiedi una valutazione per il tuo prestito

In meno di 24 ore puoi avere la tua simulazione.

I migliori prestiti per medici in ospedale e di famiglia

Quali sono i finanziamenti più convenienti per i dottori? I medici convenzionati del settore pubblico possono accedere a tre grandi aree del prestito. In primo luogo c'è la ben nota formula della cessione del quinto. Ovvero, una linea di credito che ti consente di trattenere dallo stipendio 1/5 del totale. Questo per restituire la rata mensile composta da interessi e quota capitale.

La cessione del quinto per i medici è una delle formule più richieste perché è comoda e conveniente, e puoi ottenere fino a 75.000 euro da restituire in 10 anni massimo.

In alternativa hai il prestito personale. Questo tipo di finanziamento è simile alla cessione per importo massimo e ammortamento: cambia il meccanismo che ti consente di restituire le rate mensili, devi pagare autonomamente con RID bancario. Questo comporta dei controlli ulteriori sull'affidabilità dimostrata nel tempo e il merito creditizio di chi chiede il finanziamento.

I tempi del prestito personale sono rapidi, inoltre questa è una soluzione per fare consolidamento del debito e ripagare dei finanziamenti avviati in precedenza per riunire tutto in un'unica rata più conveniente. E se preferisci un prestito con delega con importi superiori? A questo punto c'è la convenzione NoiPA per medici e per quelli iscritti all'ENPAM ci sono delle condizioni vantaggiose.

Quale prestiti per medici convenzionati scegliere?

Dipende dalle condizioni e dalle esigenze. I prestiti per medici di famiglia e del settore pubblico, iscritti all'ENPAM che lavorano in ospedali e ASL, sono rivolti a chi presta servizio in corsia, a chi lavora nell'amministrazione ma anche ai dirigenti ospedalieri. E le opzioni sono quelle che ti permettono di ottenere la massima flessibilità possibile. Qualche esempio?

  • Tempi di erogazione: anche grazie all'affidabilità del contratto di lavoro, le attese sono minime.
  • Libertà d'uso della somma: i prestiti per medici sono non finalizzati, non devi giustificare la spesa.
  • Costi e rate da sostenere: l'importo è fisso nel tempo e puoi trovare soluzioni con interessi convenienti.

In tutti i casi, inoltre, i prestiti per ospedalieri, infermieri e dottori di base sono semplici da ottenere. La burocrazia è ridotta al minimo e i documenti da consegnare sono pochi. Chi chiede un prestito personale deve confermare la propria affidabilità creditizia mentre per cessione del quinto e convenzione NoiPA per i medici basta avere contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Perché chiedere una consulenza per ottenere il tuo prestito?

Prestito personale per medici, cessione del quinto o convenzione NoiPA per ottenere un credito non finalizzato, quindi libero da qualsiasi giustificazione? La scelta del prestito per ospedalieri non è facile anche perché per ogni soluzione ci sono offerte differenti. Scegliere il prestito giusto vuol dire fare delle simulazioni per valutare TAN e TAEG di ogni opzione. Noi ti offriamo alcuni vantaggi.

Rata più bassa

A nessuno piace pagare più interessi del dovuto. Con la nostra consulenza puoi trovare esattamente ciò che desideri: un finanziamento conveniente anche per i medici e gli ospedalieri.

Accrediti rapidi

Basta inutili attese: in meno di 24 ore hai la valutazione con le diverse simulazioni. Scegli il prestito ideale per le tue finanze e firma il contratto. Tutto online. In poco tempo hai chiuso.

Zero scartoffie

La burocrazia spaventa e spesso gli ospedalieri non hanno tempo da dedicare a code in banca o moduli da compilare. Con la nostra consulenza tutto questo è ridotto a zero.

Il tuo prestito per medici convenzionati è qui

Chiedi una consulenza con simulazione del prestito

Bastano 24 ore per ricevere la valutazione gratis.


Liquidità e tempi di ammortamento dei prestiti per medici

Quanto posso chiedere con un finanziamento dedicato ai dottori e ai medici di famiglia? Prestito personale e cessione del quinto hanno come soglia i 75.000 euro da restituire in massimo 10 anni. Per chi ha uno stipendio fisso, e un contratto a tempo indeterminato con la Pubblica Amministrazione, si può optare per il prestito con delega.

La differenza rispetto a un dipendente privato? Semplice, in questo caso chiediamo una doppia cessione del quinto con trattenuta pari ai 2/5 sullo stipendio.

Ma bisogna attendere il parere favorevole dell'azienda prima di procedere, non è un obbligo come accade con la cessione del quinto. Per i medici con contratto a tempo indeterminato con la PA il problema non si pone perché è disponibile il prestito NoiPA con convenzione tra Ministero e banche: in questo modo puoi accedere a somme elevate.

Quali sono i requisiti dei finanziamenti per i medici?

Per accedere al prestito convenzionato per medici, chirurghi, dirigenti ospedalieri e altre figure (anche amministrative) del Servizio Sanitario Nazionale è necessario rispettare pochi ma sostanziali requisiti.

  • Maggiore età (18 anni).
  • Essere ancora in servizio.
  • Contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Basta questo per avere accesso alla maggior parte dei prestiti per medici con tassi d'interesse vantaggiosi.

Poi, se cerchi il prestito personale per ospedalieri e medici convenzionati devi rispettare un altro parametro: il controllo del merito creditizio con analisi della propria situazione nella banca dati del CRIF.

Se in passato ci sono stati dei ritardi con i pagamenti si potrebbero riscontrare dei problemi.

Ma solo con il prestito personale: cessione del quinto e prestito NoiPA per medici e ospedalieri sono garantiti dallo stipendio e dal contratto a tempo indeterminato. Basta questo per procedere.

prestiti per medici

Quali documenti presentare per avere un prestito?

Uno dei vantaggi dei prestiti per medici chirurghi, ospedalieri, pediatri e altri specialisti legati al Servizio Sanitario Nazionale (SSN): per fare una domanda hai bisogno di pochi documenti che fanno parte della tua vita quotidiana e del normale rapporto con l'istituzione. Ecco cosa serve per chiedere un finanziamento specifico e convenzionato per i medici in Italia:

  • Carta d'identità.
  • Codice fiscale.
  • Ultima busta paga.
  • Certificazione CU ex-Cud.

Bisogna aggiungere che per chi chiede un prestito NoiPA convenzionato per avere la doppia cessione del quinto (prestito con delega) bisogna essere iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (o Gestione credito), che comporta un versamento dello 0,35% sulla busta paga. Ma non c'è alcun problema per i medici: devi solo procedere.

Voglio il miglior prestito per medici e operatori sanitari

Noi possiamo aiutarti ad avere una simulazione con le alternative più interessanti, sia per il prestito personale rivolto ai medici iscritti all'ENPAM che per la cessione del quinto o la convenzione NoiPA per il prestito con delega. Bastano poche informazioni per avere una valutazione gratuita non vincolante, decidi in autonomia e ricevi sul conto corrente il prestito non finalizzato.

Non aspettare, raggiungi subito i tuoi obiettivi

Ok, voglio subito una simulazione gratuita

In 24 ore ti mandiamo le valutazioni personalizzate.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy